Romarama

Per approfondire

L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone e per il pianeta sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. L’Agenda ingloba 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals, in inglese) che rappresentano obiettivi comuni a tutti i Paesi del mondo su un insieme di questioni importanti per lo sviluppo: la lotta alla povertà, l’eliminazione della fame e il contrasto al cambiamento climatico, per citarne solo alcuni.

L’obiettivo numero 12 punta a GARANTIRE MODELLI SOSTENIBILI DI PRODUZIONE E DI CONSUMO.

Il consumo e la produzione sostenibile puntano a “fare di più e meglio con meno”, aumentando i benefici in termini di benessere tratti dalle attività economiche, attraverso la riduzione dell’impiego di risorse, del degrado e dell’inquinamento nell’intero ciclo produttivo, migliorando così la qualità della vita” (ONU Italia).

Il focus per l’anno 2020 è la produzione e il consumo responsabile del cibo. Un po’ di fatti e cifre (Obiettivo2030)

  • 1,3 miliardi di tonnellate di cibo vanno sprecate ogni anno, mentre quasi 1 miliardo di persone soffre di denutrizione e un altro miliardo soffre la fame.
  • Il consumo eccessivo di cibo produce effetti dannosi per la nostra salute e per l’ambiente.
  • 2 miliardi di persone nel mondo sono sovrappeso o obese.
  • La degradazione dei suoli, l’inaridimento dei terreni, l’utilizzo non sostenibile dell’acqua, l’eccessivo sfruttamento della pesca e il degrado dell’ambiente marino riducono la capacità delle risorse naturali di provvedere alla produzione alimentare.
Approfondimenti sull’obiettivo 12 dell’Agenda 2030, ed in particolare sul consumo e la produzione sostenibile del cibo sono disponibili:
  • sul sito delle Nazioni Unite (clicca qui)
  • sul sito Obiettivo 2030, realizzato da Earth Day Italia e AsVis (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile) (clicca qui)
  • sul sito dell’Agenzia Europea dell’Ambiente, un approfondimento sul sistema alimentare in Europa, dalla produzione allo scarto (clicca qui)
  • sul sito della FAO, due articoli del 2019 (clicca qui) e (clicca qui)
Con il supporto di
I nostri partners
Con il contributo di
In collaborazione con
© 2019 Scienza Divertente Roma
Sito sviluppato da ThinkNow